#SharingCommunity: la tattica civile permanente di ReActioncity

da Luca Assumma –  

sharing DEFINITIVO 2ReActioncity, il progetto di innovazione sociale urbana per la città metropolitana di Reggio Calabria, continua ad aggregare e reagire e lo aveva annunciato ai cittadini nell’evento del 17 ottobre al Teatro Siracusa, lanciando la sua azione di disseminazione attraverso l’iniziativa di “sharing community”. Un modo per scambiarsi idee, proposte, innovazione ed azioni sui temi della città incontrando le comunità che direttamente costruiscono reti e progetti culturali e solidali sul territorio. E’ cosi’ che già per i mesi novembre, dicembre e gennaio prossimi, i protagonisti del progetto ReActioncity si muoveranno con oltre trenta tappe dentro e fuori la città di Reggio Calabria. Un cartellone partecipato, che si avvia il 24 novembre, per raccontare il progetto e proiettare il docufilm “Re_Azioni Vionarie”, ma per continuare a costruire occasioni di scambio, azioni dirette sul territorio e visioni per capacità progettuali .

In queste ore peraltro con ReActioncity si stanno programmando altre importanti azioni dirette per progetti di inclusione sociale e pure in rete si è lanciata una campagna di comunicazione virale su “visioni ed idee post-it” sui temi della città metropolitana, per iniziativa dei giovani dell’Ass.ne Pensando Meridiano con il Progetto per la città (in)differente.

“Sono ore di grande attività, l’azione di “sharing community” serve a disseminare questa tattica civile permanente. Il bellissimo ed intenso cartellone delle trenta tappe dimostra come l’interesse sia quello che proviene dai cittadini impegnati a “fare città”e voler davvero incidere positivamente attraverso la formazione, le professioni, l’associazionismo, le politiche di cittadinanza attiva, le reti solidali. Ci è stato richiesto di confrontarci su questioni della rigenerazione urbana per la città metropolitana e non solo, delle smart cities come occasione di governance ed inclusione sociale e ancora della città creativa attraverso i temi della sostenibilità, dello sviluppo urbano connesso ai beni comuni e della cultura. Siamo grati a chi ci ha contattato in queste settimane e per l’impegno profuso ancora dai protagonisti di ReActioncity, il progetto riscuote interesse anche fuori della provincia di Reggio, lo porteremo insieme in importanti iniziative in Italia in cui si discute del ruolo dell’innovazione e della creatività per “la città”, così come del problema dei territori periferici e dell’inclusione sociale, da un Sud che vuole essere differente per visioni, cultura e competenza. Ma abbiamo voluto iniziare dalle comunità più prossime, da altre città arriveremo anche al Palazzo delle Esposizioni a Roma, ma prima ci muoviamo su Reggio, Calabria e Sicilia. Proietteremo ancora il docufilm e racconteremo quello già fatto e tutti i progetti in corso nati da ReActioncity, per un’idea di “futuro” che trovi casa e parta da qui”. Così dichiarano l’arch. Consuelo Nava ed il regista Fabio Mollo, ideatori del progetto.

E ReActioncity, con questa azione di disseminazione dimostra ancora che cammina dentro la città, nei quartieri, nelle scuole, nelle università, nei teatri, nei centri sociali, nei luoghi di cultura ed informazione, nei parchi, presso le sedi delle associazioni, quindi nei comuni della provincia di Reggio, ma anche in Sicilia, con studenti delle scuole, giovani universitari, allievi di corsi di formazione per imprese sociali, operatori della cultura e del nuovo welfare, progettisti, innovatori, cittadini. Una carovana di “urbanesimo e umanesimo” che si muoverà nelle prossime settimane: quella “topografia reticolare e solidale della partecipazione” vissuta nelle azioni in città e lanciata dal palco del Siracusa, che può interloquire in maniera libera ed efficace con la sfera pubblica in una maniera davvero differente. Un’occasione per chi ancora non conosce la proposta di ReActioncity, non ha visto il docufilm e vuole condividerne ragioni e prossime azioni, ma anche un’opportunità per scambiarsi ancora esperienze con un cartellone di iniziative che rimane aperto.