La polis achea di Kaulon: mercoledì 29 aprile l’inaugurazione del Museo archeologico di Monasterace

da Giuseppina Galli — 

Il Soprintendente per l’Archeologia della Calabria, Francesco di Gennaro, è lieto di comunicare che mercoledì 29 aprile 2015 alle ore 18.00, alla presenza del Sindaco di Monasterace Cesare De Leo, avrà luogo l’inaugurazione del Museo Archeologico di Monasterace antica Kaulonia. All’incontro nel giardino del museo interverranno le Istituzioni: per la Regione Calabria l’ass.re Nino De Gaetano, per la Provincia di Reggio Calabria il Presidente Giuseppe Raffa, M.T. Iannelli Direttore del Museo, Cecilia Parra Università di Pisa, Carmine Ampolo Scuola Normale Superiore di Pisa.

L’esposizione permanente del Museo Archeologico di Monasterace offrirà l’occasione di ripercorrere la storia della polis achea nell’arco di tempo compreso tra l’VIII sec. a.C e il II sec. a.C.

Sarà possibile osservare la catena di eventi relativi all’arrivo degli antichi coloni insediatisi nel territorio della vallata dello Stilaro, che impiantarono la città, eressero templi, abitazioni, terme; realizzarono aree produttive artigianali e necropoli.

drago-kaulonPer la prima volta si presentano al grande pubblico reperti unici quali:

  • La lamina in bronzo con iscrizione in alfabeto acheo (Tabula Cauloniensis) rinvenuta durante lo scavo dell’area sacra dalla Scuola Normale Superiore e dall’Università di Pisa;
  • Il mosaico della Casa del Drago restaurato di recente con la collaborazione del FAI delegazione di Locri;
  • Le parti di colonna (sommoscapi e basi ioniche) rinvenute e recuperate con la colloborazione dell’Associazione Kodros;
  • I contenitori di pece (Kadoi) pieni del loro antico carico recuperati e consegnati al Museo dalla Guardia Costiera di Roccella Jonica;
  • L’immagine da drone del mosaico pavimentale cosiddetto “ dei Draghi e dei Delfini” rinvenuto nelle terme ellenistiche dagli studenti di varie Università italiane e straniere.