I messaggi di cordoglio per la morte di Luigi De Sena, già superprefetto, vice Capo della Polizia e senatore

La notizia è stata resa ufficiale poco prima delle 14. Alle 15:30 sono iniziati ad arrivare in redazione messaggi di cordoglio per la morte di Luigi De Sena. Ancora increduli, ci limitiamo a pubblicarli così, in ordine di arrivo.

Luigi-De-Sena

Maria Grazia Laganà Fortugno, ex parlamentare Pd
“Esprimo profondo cordoglio e dolore personale per la scomparsa di Luigi De Sena, la cui statura umana, morale, istituzionale e politica ha rappresentato un solido punto di riferimento per chi, come me, ha avuto l’onore e il privilegio di conoscerlo. De Sena fu inviato in Calabria dal governo all’indomani dell’omicidio di mio marito Franco. In una comunità smarrita e duramente segnata dal più grave delitto politico mai avvenuto in Calabria, De Sena riuscì con impegno e fermezza a restituire, nel corso degli anni, credibilità a uno Stato che veniva percepito con diffidenza e distanza dai cittadini. Conserveremo intatto il ricordo di una persona sempre disponibile al dialogo e al confronto pacato. Virtù sempre più rare oggi e che De Sena ha saputo mettere a disposizione della collettività nell’assolvimento dei prestigiosi e gravosi incarichi che è stato chiamato a svolgere, tanto in ambito istituzionale quanto in quello politico, ai vertici della Polizia di Stato e poi come responsabile del programma straordinario di contrasto alla ‘ndrangheta, nonché come vicepresidente della commissione parlamentare antimafia. Mi unisco al dolore della famiglia De Sena a cui rivolgo i sentimenti di cordoglio e vicinanza per una perdita che lascia in tutti noi un senso di vuoto e grande smarrimento”.

Giuseppe Falcomatà, sindaco di Reggio Calabria
“Esprimo profondo cordoglio per la scomparsa di Luigi De Sena, già senatore e vice capo della Polizia, nonché Prefetto di Reggio Calabria dal 2005 al 2007.
Luigi De Sena era una persona per bene, un professionista impeccabile che nella nostra città, da Prefetto, mantenne alta la bandiera della legalità. Non fu scelto a caso, all’indomani del delitto Fortugno, come responsabile del programma straordinario per la Calabria in materia di sicurezza e di contrasto alla ‘ndrangheta. Con lui se ne va un uomo delle istituzioni, un servitore della Repubblica che con impegno, dedizione e altissimo senso dello Stato ha rappresentato l’anello di congiunzione e l’elemento di raccordo tra le autorità di governo e questo territorio, messo sotto attacco dalla criminalità organizzata.
La scelta della politica attiva come senatore, e in particolar modo nella qualità di vicepresidente della Commissione parlamentare antimafia, ha messo ancora di più in risalto il suo rigore morale, la sobrietà e l’equilibrio che lo hanno sempre contraddistinto nel corso degli anni.
Nel suo ricordo, abbiamo tutti il dovere di rinnovare il nostro impegno per la legalità e contro ogni forma di mafia, consapevoli che non si possa neanche per un attimo abbassare la guardia nella quotidiana azione che dobbiamo condurre a tutela del bene comune. La figura di Luigi De Sena rimarrà impressa nella memoria di tutti i cittadini reggini per via del suo generoso impegno, portato avanti sempre con il massimo senso di responsabilità.
Alla famiglia De Sena va la vicinanza mia personale e dell’intera Amministrazione Comunale di Reggio Calabria”.

Sebi Romeo, capogruppo Pd in Consiglio regionale
“La notizia della scomparsa del già sen. Luigi De Sena mi lascia profondamente addolorato. Un servitore dello Stato da tutti apprezzato per il suo determinato impegno nella lotta alla criminalità organizzata e nell’affermazione della legalità. La coerenza e la sobrietà hanno sempre contraddistinto la sua azione professionale così come la sua quotidianità, per questi e molti altri valori che lo hanno contraddistinto lo ricorderemo con grande stima ed affetto. Alla famiglia la cordiale vicinanza di tutto il gruppo del Partito Democratico, in seno al consiglio regionale della Calabria, che mi onoro di rappresentare.”

Mimmo Battaglia, consigliere regionale Pd
“Profondo cordoglio per la scomparsa di Luigi De Sena, già senatore e vicecapo della Polizia. Nominato prefetto di Reggio Calabria all’indomani del delitto Fortugno, Luigi De Sena ha lasciato un segno importante in riva allo Stretto sul fronte dell’affermazione della legalità e della sicurezza. Il contrasto alla ‘ndrangheta, lo ha fronteggiato con la responsabilità di uomo delle Istituzioni ed il senso profondo di servitore dello Stato, nella consapevolezza che un territorio, costantemente messo a dura prova dalla criminalità organizzata, necessita di rigore morale per risalire la china”.

Francesco Berna, presidente regionale Ance
“A nome di Ance Calabria e di tutti gli associati esprimo il mio cordoglio per la morte di Luigi De Sena. Abbiamo perso un servitore dello Stato che è riuscito a incarnare contemporaneamente il rigoroso rispetto del principio di legalità con il dialogo, il confronto, l’apertura al territorio e una grandissima umanità.
In questo momento intendiamo esprimere la costernazione di quanti hanno sempre visto nel Senatore un fondamentale punto di riferimento istituzionale e l’espressione di uno Stato dalle porte aperte ai cittadini. Su questa strada De Sena riuscì a far riguadagnare alle istituzioni fiducia e credibilità da parte dell’opinione pubblica, schiacciata dallo strapotere della malapianta criminale. Da parte nostra rivolgiamo i nostri sentimenti di partecipazione al dolore della famiglia De Sena”.

Nicola Irto, Presidente del Consiglio regionale della Calabria
“La scomparsa del Senatore Luigi De Sena tocca ed emoziona i cittadini calabresi, reggini in particolare.
Un servitore dello Stato che, dopo essere stato al vertice della Polizia di Stato e della Criminalpol, era giunto in riva allo Stretto, in qualità di Prefetto con poteri speciali, all’indomani dell’uccisione del Vicepresidente del Consiglio Regionale, Francesco Fortugno. De Sena è stato un esempio di come si possa vivere all’interno delle regole, un uomo che, con la sua azione quotidiana, ha ispirato tutti noi al rispetto della legalità. Un Prefetto che è stato in grado, in un momento difficile per la Calabria e Reggio, di costruire un rapporto sincero e al tempo stesso vigoroso con le forze migliori della città e della provincia.
Travalicando il ruolo che gli era stato assegnato dal Governo e creando valide sinergie, soprattutto con gli amministratori locali, per la crescita della società civile, con una visione strategica per lo sviluppo della Calabria”.

Francesco Siclari, presidente Ance Rc
“Ance Reggio Calabria esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Luigi De Sena. Con la sua morte il mondo delle istituzioni perde un protagonista di assoluto rilievo, il cui operato ha lasciato un segno profondo specie in un territorio fragile e particolarmente esposto come quello reggino. Nel suo periodo trascorso a Reggio, in particolare, De Sena ha saputo rendersi protagonista di un’azione efficace e incisiva, fortemente ispirata ai principi della trasparenza e della legalità. Una testimonianza autentica e di grande spessore, i cui effetti hanno influito positivamente nell’interlocuzione fra il tessuto socio economico e i rappresentanti istituzionali. Ci stringiamo intorno alla famiglia De Sena  a cui rivolgiamo i sentimenti più sinceri di vicinanza e cordoglio”.

Ernesto Magorno, segretario regionale Pd
“Esprimo il cordoglio del Pd calabrese e la vicinanza alla famiglia per la scomparsa di Luigi De Sena, Uomo dello Stato, personalità istituzionale e politica di straordinaria statura morale e limpido riferimento dell’impegno civile in favore dell’affermazione della legalità e della giustizia, De Sena è stata una persona perbene, un rappresentante delle istituzioni che con dedizione e passione civile ha messo il suo impegno a disposizione della nostra terra in alcuni difficili momenti che questa ha attraversato. Per questo Luigi de Sena ci lascia una eredità preziosa da tramandare ai più giovani e una traccia, che abbiamo il dovere morale di seguire per liberare i nostri territori da ogni tipo di mafia e di illegalità”.

Nico D’Ascola, responsabile giustizia Area Popolare
“Esprimo la mia vicinanza ai familiari per la scomparsa di Luigi De Sena. De Sena ha sempre svolto il suo lavoro con serietà e competenza, all’ insegna dei più alti valori civili, ai quali si sono aggiunte grandi qualità umane e professionali. Di lui ricorderemo l’impegno e il grande senso dello Stato, per l’affermazione dei principi di legalità e convivenza civile, che ha sempre perseguito negli incarichi ricoperti. De Sena ha sempre lavorato nella massima correttezza e rigorosità, per la crescita e lo sviluppo di ogni territorio, in cui è stato impegnato nello svolgimento del proprio ruolo”.

Andrea Cuzzocrea, presidente Confindustria Rc
“Confindustria Reggio Calabria esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Luigi De Sena. Il Paese e, in particolare, il Mezzogiorno, perdono un uomo delle istituzioni e un rappresentante politico che ha saputo dare prova di equilibrio e sobrietà in ogni contesto in cui è stato chiamato ad operare. Anche nella nostra città, De Sena è stato artefice di un’azione istituzionale di ampio respiro, improntata al più rigoroso rispetto della legge e alla ferrea osservanza dei principi dell’etica pubblica. Un patrimonio che, auspichiamo, possa essere custodito dalle attuali classi dirigenti e lasciato in eredità alle future generazioni. Alla famiglia De Sena la nostra associazione rivolge i sentimenti più sinceri e profondi di vicinanza e cordoglio”.

L’Associazione Culturale ‘Nicola Spadaro’ di Delianuova (RC) in tutte le sue componenti ed i “ragazzi” dell’Orchestra Giovanile di Fiati manifestano il loro profondo dolore per la scomparsa del Senatore Luigi De Sena, al quale si sono sempre sentiti profondamente legati per la squisita sensibilità umana, sociale e politica con cui ha seguito e favorito la loro evoluzione sin dalle origini.
La sua presenza agli appuntamenti più significativi dell’Associazione, sia di carattere musicale nonché particolarmente a quelli legati alla “Giornata sull’educazione alla legalità”, non solo ha qualificato gli eventi ma li ha fortemente caratterizzati conferendo loro la consapevolezza che la musica e l’attenzione alla formazione dei giovani concorrono in maniera determinante non solo allo sviluppo culturale ma anche a quello sociale ed economico dei nostri territori. La sua assenza sarà prossimamente da tutti noi particolarmente avvertita in occasione della consegna da parte dell’Amministrazione Comunale di Delianuova della nuova sede, espressione dell’impegno e dell’amore del Senatore De Sena per tutti i nostri “ragazzi”.