Calabria sotto la neve, A3 bloccata tra Cosenza e Altilia e al confine con la Basilicata

Il maltempo e le temperature in picchiata stanno interessando, in queste ore, la regione Calabria. Nevica, infatti, sulla maggior parte delle strade calabresi – in particolare nei tratti montani – dove prosegue senza sosta, ormai da ore, il lavoro di Anas, con uomini e mezzi spargisale e spazzaneve. A causa dell’intraversamento di alcuni mezzi sprovvisti di dotazioni invernali, sul tratto calabrese dell’Autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” si segnala traffico bloccato tra Cosenza ed Altilia Grimaldi, in particolare al km 263,000, in direzione sud, ed al km 277,000, in direzione nord. Traffico bloccato anche ai confini tra Basilicata e Calabria, nel tratto di autostrada in corrispondenza del km 150,000 (in direzione nord) tra gli svincoli di Lauria Sud e Laino Borgo. Lungo l’autostrada A3 sono in corso forti nevicate sull’intera tratta compresa tra Padula e Falerna.

a3 cosenza neve
l’A3 bloccata per la neve tra Cosenza e Altilia (immagini tratte da Facebook – Cosenza 2.0)

Nel dettaglio la neve sta interessando soprattutto i seguenti tratti di strade statali: 109 “della Piccola Sila” tra il km 68,000 ed il km 85,000 e 109/bis tra il km 0,000 ed il km 19,500, in provincia di Catanzaro, 280 “dei due Mari” tra il km 18,000 ed il km 21,000, in provincia di Catanzaro, 182 “Trasversale delle Serre” tra il km 64,000 ed il km 82,000, tra le province di Vibo Valentia e Catanzaro, 107 “Silana Crotonese” tra il km 0,000 ed il km 22,000 e tra il km 31,000 ed il km 104,000, tra le province di Crotone e Cosenza, dove – sull’intera tratta – si transita con obbligo di catene montate. In particolare, lungo la strada statale 107 “Silana Crotonese”, il personale Anas – coadiuvato dalla Polizia stradale – è al lavoro tra le località San Fili e Rende, in provincia di Cosenza, per rimuovere un veicolo pesante che si è ribaltato (senza coinvolgere altri veicoli) causando, provvisoriamente, il blocco del traffico – in entrambe le direzioni – tra il km 4,000 ed il km 22,000. Neve abbondante anche sulla strada statale 682 “Jonio-Tirreno”, tra il km 13,000 ed il km 24,000, in provincia di Reggio Calabria, sulla 182 “delle Serre Calabre” tra il km 38,000 ed il km 48,500, in provincia di Vibo Valentia, sulla 283 “delle Terme Luigiane” tra il km 9,000 ed il km 25,000, in provincia di Cosenza, dove si transita con obbligo di catene montate, sulla statale 616 “di Pedivigliano” tra il km 0,000 ed il km 17,000, in provincia di Cosenza e lungo la statale 108/bis “Silana di Cariati” tra il km 0,000 ed il km 55,000, in provincia di Cosenza.

La situazione generale

La neve è arrivata anche a bassa quota. Sta nevicando su Catanzaro, a 300 metri sul livello del mare, sulla Pre Sila e in ampie zone della Calabria. Neve anche sulla costa ionica della Locride. Precipitazioni nevose anche sul tratto calabrese dell’autostrada Salerno Reggio Calabria a nord di Cosenza.   A Catanzaro, così come a Cosenza, la neve sta cadendo con una certa insistenza cominciando ad imbiancare i tetti delle case, ma senza creare, al momento, particolari problemi.

Più intense le precipitazioni sui rilievi montuosi calabresi. In Sila, dove la temperatura è arrivata a -14, il manto bianco ha raggiunto i 70 centimetri, ma anche su Pollino e Aspromonte le cime sono tutte imbiancate.

Il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado del Comune di Cosenza attraverso un’ordinanza contingibile e urgente con effetto immediato che comprende anche la giornata di domani, mercoledì 20 gennaio. La decisione, è scritto in una nota, “si è resa necessaria per evitare disagi di circolazione a causa delle copiose precipitazioni di neve attenzionate dalla Protezione civile e tuttora in essere sul territorio bruzio e sull’hinterland”.

a3 cosenza neve 2
altre immagine dell’A3 bloccata (tratta da Facebook)

Gli uffici dell’Amministrazione provinciale di Catanzaro sono al lavoro – in coordinamento con il Dipartimento della Protezione civile, i sindaci, e i Com (Centro operativo misto) dei Comuni interessati – per affrontare l’emergenza determinata dall’intensa nevicata che ha imbiancato tutto il territorio provinciale. Ha nevicato, infatti, anche su Catanzaro, a 300 metri sul livello del mare, sulla Pre Sila e in ampie zone dell’entroterra. Più intense le precipitazioni sui rilievi montuosi calabresi. In Sila, dove la temperatura è arrivata a -14, il manto bianco ha raggiunto i 70 centimetri. Questo fenomeno, accompagnato al costante calo delle temperature previsto anche per i prossimi giorni, rende alto il rischio di formazione di ghiaccio sulle strade. Su indicazione del presidente dell’Ente intermedio, Enzo Bruno, il settore Viabilità e Infrastrutture sta raccogliendo e coordinando le richieste di intervento gestendo le criticità dettate dalle nevicate a bassa quota. I mezzi spargisale sono in azione da questa mattina, alcune arterie provinciali interne risultano chiuse per precauzione.