L’ex brefotrofio di Reggio Calabria ospiterà i quadri confiscati e le opere degli artisti reggini

da Eduardo Lamberti Castronuovo — 

Il Palazzo della Cultura “Pasquino Crupi” aprirà i suoi battenti a breve. Naturalmente una conferenza stampa sarà indetta a tempo debito.
Rc brefotrofio Reggio CampiSi sta allestendo la Pinacoteca che ospiterà i quadri confiscati ed assegnati alla Soprintendenza e alla Provincia. Sullo stesso piano, in un’area cospicua, si allestirà una mostra dedicata ai giovani (e meno giovani) artisti reggini, i quali avranno a gratuita disposizione un’area personalizzata di circa un metro quadro ciascuno, per esporre una loro opera contrassegnandola con ogni indicazione personale possibile. Unica prescrizione, sarà quella di doverla sostituire almeno una volta ogni sei mesi. Ciò consentirà a tutti gli artisti reggini, che lo desiderino, di farsi conoscere e nello stesso tempo di realizzare un edificio dove, l’identità calabrese, sia ribadita a chiare lettere.

Continua il lavoro incessante di questo Assessorato per ospitare, nei quattro piani del Palazzo Crupi, la Biblioteca del Rhegium Juli, il Museo della Seta, del Modellismo, del Bergamotto, e di quanti altri aderiranno al Bando che nei prossimi giorni sarà pubblicato sul sito della Provincia. Per quanto riguarda “lo spazio giovani” è già presente sul sito della Provincia, www. provincia.rc.it, il Bando ed il modulo di richiesta dello spazio disponibile.