La terra dei recinti. Massimo Capalbo a Gioiosa Jonica (Rc)

da Nicodemo Vitetta — 

gioiosa jonica palazzo amaduriSabato 5 marzo alle ore 17 nella sala Adunanze di Palazzo “Amaduri” a GIOIOSA JONICA (RC) dal libro “La terra dei recinti”, Massimiliano CAPALBO racconterà le sue esperienze “eretiche”.
Un libro scritto per sfatare molti luoghi comuni, demolire pregiudizi e false credenze, che hanno impedito fino ad oggi ai giovani meridionali di progettare il proprio avvenire. L’autore, assumendosi l’onere di analizzarne senza alibi e attenuanti le ragioni, prova a rispondere alla domanda delle domande, ovvero: perché il Sud Italia non riesce a trasformare in valore le risorse che possiede? E inoltre indica una soluzione. Nessuno mai potrà salvare il Sud da se stesso. Il Sud può e deve salvarsi da solo perché ha tutte le carte in regola per farlo, ma per riuscirci deve liberarsi di alcune zavorre che ne impediscono e limitano i movimenti e l’evoluzione.

Massimiliano Capalbo è nato a Cosenza ’73, diploma di perito informatico, laurea in Scienze della Comunicazione, Corso di perfezionamento post-laurea in Comunicazione Pubblica, Master in Management del Prodotto Turistico (quarto livello europeo).
Sette anni fa, senza finanziamenti pubblici, ha aperto il primo parco avventura in Calabria, a Tirivolo, sulla Sila, a 1600 metri di altitudine, una località priva di corrente elettrica, copertura telefonica, servizi di alcun genere, a 20 chilometri dal primo centro abitato. Nonostante il periodo di crisi e il territorio considerato difficile e senza speranze, Capalbo ha vinto la sua sfida: 125mila presenze da tutta Italia e dall’estero, nei primi sette anni, otto posti di lavoro stagionali, gli ultimi quattro bilanci chiusi in attivo, come racconta nel suo libro La terra dei recinti, Rubbettino editore, in cui spiega perché il Sud non riesce a valorizzare le sue risorse e prova a tracciare un percorso per invertire la rotta. Dialogherà con Massimiliano durante l’iniziativa di Gioiosa Jonica, la giornalista RAI Emanuela Gemelli.
Evento organizzato dal CLUB PER L’UNESCO DI GIOIOSA. Al termine della serata, degustazione gratuita di prodotti tipici dolciari “identitari” di Gioiosa Jonica con i vini passiti calabresi.