Inaugurata a Reggio la Casa dello Studente

da Piero Borrello —

Da tempo si attendeva un intervento che venisse incontro ai tanti studenti detti “fuori sede”, che tra le tante Università italiane scelgono di avvalersi e di far propria l’eccellenza della “Mediterranea”, e finalmente Reggio può fregiarsi del titolo di Città Universitaria. L’inaugurazione della “Casa dello Studente”, sita in via Roma, rappresenta un nuovo punto di partenza non sono per la “Mediterranea”, ma per tutta la città, che può finalmente guardare avanti con soddisfazione al suo futuro universitario, con la speranza che la nuova struttura possa invogliare i ragazzi della Provincia e non di scegliere la nostra città come tappa fondamentale per la continuazione e completamento degli studi.
Il Leo Club Reggio Calabria Host “Vittoria G.S.Porcelli” ed il Gruppo Studentesco “E.R.A.”, nella presenza del loro Presidente Paolo Battaglia, ringraziano e si complimenta col Presidente della Provincia dott. Giuseppe Raffa e col Magnifico Rettore Prof. Pasquale Catanoso, non solo per il merito di aver inaugurato e portato a termine un struttura di tale importanza per la città e gli studenti, ma soprattutto esprime profonda gioia nel vedere due istituzioni lavorare assieme, con sinergia di forze ed intenti, nella realizzazione e compimento di opere importanti e fondamentali per la città.

ass universitaria KronosAll’indomani dell’inaugurazione della nuova casa dello studente, sita in via Roma a Reggio Calabria, l’Associazione universitaria Kronos desidera congratularsi con il Magnifico Rettore Pasquale Catanoso e con il Presidente della provincia di Reggio Calabria Giuseppe Raffa.
“Sono opere indispensabili al servizio degli studenti”. Queste le parole di Domenico Marvelli, Presidente dell’Associazione Kronos. “Le associazioni universitarie e le istituzioni tutte, devono confrontarsi continuamente e muoversi verso un’unica direzione: il bene degli studenti”. Il Presidente Giuseppe Raffa ha sempre incentivato il confronto con gli studenti e con tutti i rappresentanti istituzionali dell’Ateneo. “Un confronto che”, a dire di Marvelli, “ha permesso il raggiungimento di un importantissimo obiettivo come l’inaugurazione di uno stabile che possa ospitare giovani studenti fuori sede”.
Insomma, oggi, hanno vinto gli studenti. Oggi ha vinto quella classe dirigente seria che ha a cuore le sorti dell’università e ci tiene alla crescita dei propri studenti.