Notte verde a Paola: Ferragosto con i Tiromancino

dal Comune di Paola (Cs) —

La costruzione di una prospettiva eco-sostenibile, pensando soprattutto a ciò che lasciamo in eredità alle nuove generazioni, non può essere considerata soltanto come la conseguenza diretta della maggiore o minore propensione di istituzioni pubbliche, centrali o periferiche, più o meno sensibili alla tutela ambientale. Non v’è dubbio alcuno: la somma delle emergenze che subiscono oggi i territori della nostra regione in modo particolare deriva da gravi ed oggettive disattenzioni e responsabilità di un’intera classe dirigente, incancrenitesi negli ultimi 40 anni. Anzi è proprio sulla mancata preservazione strategica del nostro notevole ed invidiabile patrimonio di biodiversità che è misurabile, forse, il risultato più negativo di ciò che in tanti non esitano a definire il fallimento del regionalismo. Soprattutto in Calabria e nel Sud in generale. Ciò ribadito, non possiamo fingere di non sapere che è l’aspetto pedagogico e l’approccio culturale di ognuno di noi rispetto alla salvaguardia del Creato, usando le parole ed il richiamo che fece anni fa Papa Benedetto XVI, la vera discriminante e la vera leva su cui investire e su cui serve ancor di più l’impegno delle istituzioni locali. L’edificazione di una società, da una parte, meno propensa allo spreco ed alla produzione di rifiuti e, dall’altra, più attenta alla cura degli spazi e della salute pubblica, delle risorse naturali e del mondo in cui vive e vivono i propri figli va vissuto come esercizio civico ed anche spirituale da praticare, suggerire ed emulare ogni giorno. Dobbiamo essere noi cittadini, ogni giorno, i protagonisti del nostro benessere ambientale, nella consapevolezza che la qualità della vita che ancora possiamo custodire nei nostri territori e nei nostri centri storici è bene raro col quale concorrere e vincere nel mercato globale dei turismi. Ed attraverso il quale far girare anche le nostre economie locali.

È quanto dichiara il Sindaco Basilio FERRARI annunciando la NOTTE VERDE della Città di San Francesco, in programma per il prossimo FERRAGOSTO, con l’obiettivo di condividere con la popolazione e con gli ospiti e di lanciare da Paola in tutta la Calabria un messaggio di responsabilità sociale e civiltà ecologica: spetta anzi tutto a noi difendere la nostra terra, il nostro mare, le nostre città ed i nostri borghi autentici, le nostre montagne ed le nostre campagne. Dal pomeriggio fino a sera, in collaborazione con ECOLOGIA OGGI e con diverse associazioni di volontariato, saranno installati sul LUNGOMARE, degli stand promo-informativi presso i quali sarà distribuito materiale divulgativo e di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata porta a porta. Sono previste diverse altre iniziative di coinvolgimento ed animazione, finalizzate a rafforzare il senso e la mission dell’evento dedicato all’importanza dell’educazione ambientale e che si concluderà con il concerto dei TIROMANCINO in Piazza IV Novembre.

TIROMANCINOIl gruppo dei TIROMANCINO è stato fondato nel 1989 dal cantante Federico Zampaglione, che rappresenta essenzialmente l’anima della band. Durante gli anni 90 pubblicano quattro album: Tiromancino (1992), Insisto (1994), Alone alieno (1995), Rosa spinto (1997). Dischi improntati alla commistione tra forma canzone e ricerca di sonorità non convenzionali. Da Strade, il singolo presentato a Sanremo 2000 e premiato con il secondo posto nella sezione nuove proposte, a La descrizione di un attimo, affascinante fusione di melodia, ritmo e intensità lirica, fino all’exploit di Due destini, brano poi inserito nella colonna sonora del film di Ferzan OZPETEK  Le fate ignoranti, i TIROMANCINO vedono concretizzarsi molti dei loro obiettivi, sia sul piano commerciale sia su quello artistico. Ottengono riconoscimenti importanti, come l’invito dei Morcheeba a suonare in apertura del loro tour in Spagna e Portogallo e conquistano premi di rilievo, tra cui quello come miglior gruppo agli Italian Music Awards; i loro video si avvalgono del contributo di ospiti d’eccezione (Valerio MASTANDREA, Paola CORTELLESI e lo stesso OZPETEK) e vengono premiati per l’inventiva e la qualità.