121 minori stranieri a Corigliano (Cs): scade il 18 agosto l’avviso per la custodia e la sorveglianza

dal Comune di Corigliano (Cs) —

Custodia e sorveglianza dei minori stranieri non accompagnati, il Comune cerca operatori economici disponibili ad effettuare il servizio in strutture idonee ed in attesa di inserimento nelle strutture autorizzate. Pubblicato sull’albo on line l’avviso. I termini per la presentazione della manifestazione d’interesse scadono GIOVEDÌ 18 AGOSTO. È quanto fa sapere l’assessore alle politiche per i migranti Marisa CHIURCO che sottolinea la valenza esclusivamente esplorativa dell’avviso, finalizzato all’individuazione di operatori da invitare alla successiva procedura negoziata.

minori migrantiAl momento sono 121 (113 maschi e 8 femmine) i minori in carico al Comune di Corigliano. 59 sono ospitati presso il PALABRILLIA; 28 nel plesso scolastico di Villaggio Frassa; 15 nella Casa della Provvidenza ROVITTI, a Francavilla Marittima; 9 presso la Caritas diocesana di Rossano; 10 presso quella di Morano Calabro. – La manifestazione d’interesse oltre ad interessare la sorveglianza e custodia di questi minori, vale anche per i futuri possibili sbarchi. Il costo del servizio, finanziato dal Fondo del Ministero dell’Interno per l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati, sarà compreso tra 30 e 35 euro al giorno pro-capite.

Associazioni, cooperative sociali, fondazioni, associazioni di promozione, associazioni di volontariato, consorzi ordinari. Sono, questi, alcuni dei destinatari dell’avviso. La manifestazione d’interesse dovrà essere redatta sull’apposito modulo scaricabile dalla sezione bandi del sito istituzionale e presentata entro e non oltre le ORE 12 di GIOVEDì 18, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o a mano presso l’ufficio protocollo comunale. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al servizio cultura e istruzione al numero di telefono 09838915180 e scrivendo a servizisociali@comune.coriglianocalabro.cs.it. La responsabile del procedimento è la dott.ssa Franca MALAGRINÒ.