Nasce “baticòs”, il bio-distretto dell’Alto Tirreno Cosentino

da Mascia Marini —

Si chiama baticòs il Bio-distretto dell’Alto Tirreno Cosentino, ufficialmente costituito a seguito di  una partecipata assemblea in Santa Domenica Talao, presso l’ Azienda biologica di Vincenzo Lentino, alla presenza anche di rappresentanti dell’ AIAB (Ass.Agricoltura Biologica) e della rete internazionale dei Bio-distretti INNER. Il Comitato Promotore porta così a termine il suo compito di costruire una rete sufficientemente rappresentativa sul territorio, tra aziende agricole e coltivatori, associazioni, amministrazioni pubbliche e tutti i soggetti attivamente interessati a una ripresa dell’ Agricoltura e alla sua riconversione al biologico. Il lavoro del Comitato, iniziato oltre un anno fa a Buonvicino, si è sviluppato soprattutto attraverso incontri nelle contrade e convegni volti a una maggiore informazione sull’ agricoltura biologica, la necessità di una svolta nei metodi di coltivazione e uso dei pesticidi in nome della Salute e del Cibo, e attraverso incontri formativi con agronomi ed esperti per acquisire le conoscenze necessarie.

santa-domenicaC’è bisogno di un cambiamento radicale e non di piccoli correttivi, per ridisegnare una mappa di sviluppo locale eco-sostenibile e lungimirante, che metta al centro un’ agricoltura innovativa, dia voce accanto alle aziende, anche ai piccoli coltivatori, dia grande spazio all’ Agricoltura Sociale, riesca a produrre un tangibile ritorno di giovani alla terra,  sappia coniugare agricoltura e turismo naturalistico, aree interne e mare, che attraversi tutta la filiera agro-alimentare, ma anche la scuola e la cultura. Tutto questo è un sentire diffuso, è un linguaggio condiviso, ma crediamo fermamente che la condizione per realizzarlo, sia la crescita dal basso di una rete della società civile motivata e unita, pur nella diversità. Il Bio-distretto entra ora in una fase di lavoro molto concreta volta al  raggiungimento di risultati e realizzazione di progetti, in particolare collettivi e di cooperazione e c’è dunque bisogno di molta partecipazione e sinergia di attività e saperi differenti. Su queste premesse  crescono e sono aperte le adesioni a baticòs (acronimo di Bio-distretto Alto TIrreno COSentino), nome molto greco e forte come lo splendido territorio in cui agisce.

Auguri di buon lavoro a tutti i soci fondatori, al Consiglio Direttivo e al Presidente Giovanni Bellusci.