Flora Sculco: «Sugli aeroporti calabresi serve trasparenza»

dall’ufficio stampa del Consiglio regionale —

“Chiediamo, sul sistema aeroportuale calabrese, sulle sue  criticità e sulle sue enormi potenzialità, un impegno forte, diretto e trasparente del Governo e la piena concertazione, sulle scelte da farsi, con le istanze più rappresentative dei territori interessati, a partire dai comuni, dalle forze imprenditoriali e dai sindacati”. E’ quanto sostiene la consigliera regionale di Calabria in Rete Flora Sculco che aggiunge: “La trasparenza è ciò di cui si sente al momento la mancanza, e che, invece, riteniamo essere indispensabile, per addivenire alla concretizzazione di piani industriali concreti, formulati con cognizione di causa e atti a garantire sia la spesa fin qui erogata, con grandi sacrifici, dalle realtà in cui insistono gli scali che quella futura. La premessa indiscutibile, in ogni caso,  è che  i calabresi hanno diritto ad avere un dignitoso sistema aeroportuale e che senza un organico, efficiente e ben strutturato  sistema aeroportuale, la Calabria non uscirà dalla preoccupante crisi economica e sociale di questi tempi difficili”.

flora sculco
Flora Sculco

Sottolinea Flora Sculco: “Non è certo con gli slogan sulla gestione unica dei tre scali che si può fare affidamento, posto che nessuno è pregiudizialmente contrario ad una soluzione siffatta, qualora fosse frutto di piena condivisione e fornisse le necessarie  certezze che al momento neppure s’intravedono. Ciò che  occorre è ascoltare le istanze dei singoli territori, valutare ‘sine ira et studio’, la progettualità proposta e rispettarne l’autonomia istituzionale e delle scelte. Le scorciatoie, specie su questo versante dei problemi, magari dettate dal desiderio di sovrapporsi ai soggetti direttamente coinvolti, sarebbero oltre modo inopportune e pericolose”.