3 giorni (e 3 tappe) per insediare la Consulta regionale dei calabresi all’estero

da Raffaella Salamina —

cittadella-germanetoDomani, alle ore 10, nella sede della Cittadella regionale di Germaneto, a Catanzaro, giungeranno i membri della nuova Consulta regionale dei calabresi all’estero. Una tre giorni, dal 3 al 5 ottobre, che vedrà l’insediamento dell’organo nominato dalla Regione Calabria, il 30 marzo scorso.
La Consulta regionale dei calabresi all’estero è coordinata dall’ufficio che si occupa delle questioni dei calabresi fuori regione. Ha il compito di rappresentare e supportare le associazioni di calabresi al di fuori dei confini regionali, sia in Italia che all’estero, nel lavoro di conservazione e promozione della cultura e delle tradizioni. Sono ben 52 i membri nominati per questa legislatura: 15 esperti e responsabili locali e 34 cittadini calabresi o giovani discendenti residenti all’estero da Belgio, Francia, Germania, Gran Bretagna, Svizzera, Australia, Argentina, Colombia, Brasile, Uruguay, Canada e Stati Uniti.

Da lunedì 3 a mercoledì 5 ottobre, dunque, la Consulta dei Calabresi all’estero farà tappa: prima alla Cittadella regionale a Catanzaro; nella seconda giornata, si sposterà a Palazzo Campanella, a Reggio Calabria nella sede del Consiglio Regionale e, infine, mercoledì 5 ottobre, chiuderà i lavori nel Centro sportivo di Lorica (Cs).

Dopo l’arrivo dei componenti della Consulta, domani, alle ore 10, nella Cittadella regionale, il programma della prima giornata prevede il messaggio di benvenuto del Presidente della Giunta Regionale, l’on. Mario Oliverio. A seguire, i saluti istituzionali: del sindaco e del presidente della provincia di Catanzaro Sergio Abramo ed Enzo Bruno; di Aldo Quattrone, Rettore dell’Università Magna Graecia di Catanzaro; di Nicola Irto, Presidente Cons. reg.; di Dorina Bianchi, Sottosegretario al Ministero dei Beni Culturali, Ambientali e Turismo e di Luisa Latella, Prefetto di Catanzaro. Alle ore 12, è previsto l’insediamento della Consulta dei Calabresi all’Estero. Partirà, alle ore 12.30, la prima sessione dei lavori: “La Calabria e le relazioni con l’estero: scenari, prospettive e opportunità”. A relazionare: il Sen. Renato Turano, membro della VI Commissione Finanze e Tesoro del Comitato per le questioni degli Italiani all’estero. Nel pomeriggio, alle ore 15, sarà presentata la proposta del Piano Annuale di interventi. Seguirà, alle ore 16, la riunione dei componenti della Consulta per valutare la proposta di Piano elaborata dalla Presidenza della Giunta Regionale. Il primo tavolo si concluderà con la formulazione del parere della Consulta in merito alla proposta.

PROGRAMMA SECONDA GIORNATA

Martedì 4 ottobre, alle ore 10, i membri della Consulta raggiungeranno Palazzo Campanella, sede del Consiglio regionale, a Reggio Calabria. La seconda giornata prevede il messaggio di benvenuto del Presidente del Consiglio regionale, l’On. Nicola Irto. A seguire, i saluti delle autorità: il sindaco e del presidente della provincia di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà e Giuseppe Raffa; di Pasquale Catanoso, Rettore dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria.
Alle ore 10.30, partirà la prima sessione dei lavori su: “L’associazionismo dei calabresi nel mondo”. Ad introdurre, la relazione del Cons. reg. Orlandino Greco su “I residenti all’estero: le dimensioni del fenomeno”. A seguire, le relazioni dei membri della Consulta.
Alle 11.45, si affronterà il tema de “La legge regionale n°54/2012, Costituzione, funzionamento e compiti della Consulta”. A relazionare l’On. Giuseppe Aieta, Presidente della II Commissione cons. Relazioni con l’estero della Regione Calabria. A seguire, saranno presentate le candidature e saranno svolte le operazioni di voto. Infine, la mattinata si chiuderà con la proclamazione degli eletti del Comitato Direttivo.
Nel pomeriggio, alle ore 15.30, in programma la riunione organizzativa dei componenti della Consulta. Infine, a chiusura della seconda giornata, si riunirà il Comitato Direttivo.