Crotone, scoperta evasione da 17 milioni sulla vendita di gasolio agricolo

Una verifica fiscale, nei confronti di una società operante nel settore del commercio all’ingrosso di prodotti petroliferi, è stata ultimata dalle Fiamme Gialle di Crotone. L’utilizzo delle banche dati in uso al Corpo ha consentito di individuare l’impresa che risultava aver omesso la presentazione delle dichiarazioni annuali dal 2009 al 2014. L’attività ispettiva condotta dai finanzieri ha così permesso di appurare che l’impresa ha commercializzato carburante, in particolare gasolio agricolo sottoposto ad un regime agevolato e ha anche importato dall’estero un prodotto assimilabile al gasolio agricolo: l’olio lubrificante “SO 85”, rivendendolo illegalmente come gasolio per autotrazione, senza aver tenuto alcun impianto contabile.

Attraverso la ricostruzione delle operazioni economiche poste in essere, effettuata mediante i cd controlli di coerenza esterna (controlli incrociati) raccordati con i dati emersi nel contesto di indagini di polizia giudiziaria nonché con l’esecuzione di indagini finanziarie, le fiamme gialle hanno constatato una rilevante evasione fiscale, con elementi positivi di reddito non dichiarati per 16.700.000 euro, a fronte dei quali si è determinato un mancato versamento di imposte dirette (IRES) per oltre 1.400.000 euro; di imposta sul valore aggiunto per oltre 2.000.000 euro; di IRAP per 5.200.000 euro, nonché di accisa dovuta per 8.000.000 euro.  Il legale rappresentante è stato deferito all’A.G. anche per i connessi reati fiscali.