No Hurricane: il viaggio visionario di Enrico Cameriere

“Un viaggio visionario e spietato nella devastazione, nella memoria, nel mistero, nel sogno, nell’amore: un viaggio nell’animo umano”. Viene affidata a questa citazione di Marco Vichi la sintesi di No Hurricane, l’ultimo lavoro di Enrico Cameriere, reggino che dal 1981 lavora in ambito cinematografico, pubblicitario, televisivo, letterario, teatrale e radiofonico. Il suo nuovo romanzo, edito da Meridiano zero, sarà presentato venerdì 24 febbraio alle 17.30 nello Spazio Laruffa Luppino casa & design di Via del Torrione 75 a Reggio Calabria. Introduzione di Lilly Arcudi, coordinatrice Associazione Anassilaos, intervento di Francesca Neri, critico letterario.

In attesa di entrare con le parole dell’autore nella sua ultima fatica letteraria, ecco la sinossi del romanzo contenuta in quarta di copertina.

 

no-hurricane-book-cameriereUna troupe cinematografica arriva a New Orleans, per girare un documentario sull’uragano Katrina, ma rimane inattiva per via dell’assenza del regista, trattenuto in Italia. In questo scenario si aggirano personaggi surreali immersi in una città che fatica a rialzarsi dopo la devastazione dell’uragano, che lascia sul campo solo sconfitti. Un membro della troupe scompare tra le paludi melmose della Louisiana e spetta al protagonista il difficile compito di rintracciarlo, perdendosi a sua volta nel dedalo di arbusti e mangrovie. Luci peccaminose pervadono locali di lap dance ed effluvi di alcol e torba galleggiano a mezz’aria a Bourbon Street. Nel quartiere francese tutto sembra pervaso da viziosa voluttà, mentre in mezzo all’acquitrino bambine giocano con le Colt e creature dall’aspetto preistorico si muovono furtive nelle acque salmastre… Intanto la troupe vaga senza meta mentre l’ombra della devastazione di Katrina la sovrasta. Una storia ironica e struggente, un romanzo estremamente sensoriale, pieno di odori, colori, musiche, rumori e gusti. I ricordi si rincorrono in una storia ipnotica, fatta di stasi e di accelerazioni. Luoghi incantati che scaraventano i personaggi in un mondo di ricordi, rimpianti e amori perduti.