Reggio Calabria rateizza le tasse comunali

dal Comune di Reggio Calabria

«Quando piove divido il mio ombrello, se non ho l’ombrello, divido la pioggia. Oggi l’Amministrazione comunale divide l’ombrello con i cittadini prevedendo per il versamento dell’acconto TARI 2017 la possibilità di rateizzare in quattro rate l’importo fissato, ammontante al 60% di quello fatturato per l’anno 2016». Commenta cosi l’Assessore alle Finanze del Comune di Reggio Calabria Irene Calabrò l’approvazione in Giunta della Delibera che determina il numero di rate, le scadenze e la riscossione per il versamento delle rate d’acconto della tassa sui rifiuti (Tari) per l’anno 2017.

Le scadenze deliberate dalla Giunta comunale, su proposta dell’Assessore Calabró e del Dirigente del Settore Demetrio Barreca, hanno fissato per il giorno 20 di ogni mensilità, a partire da aprile e fino a luglio, la possibilità di corrispondere il dovuto incidendo al minimo sul bilancio familiare,  «sempre tenendo conto – ha spiegato l’Assessore – delle difficoltà economiche degli utenti che hanno purtroppo determinato una sorte di evasione da sopravvivenza, per la quale si rende necessario un intervento dell’amministrazione volto all’opportunità di dilazionare i pagamenti».

«L’Amministrazione comunale – ha aggiunto Calabrò – non si è dimostrata inerte all’appello rivolto in primis dalle associazioni dei consumatori, con le quali è stato sottoscritto un protocollo d’intesa finalizzato alla condivisione di termini e modalità di determinazione tariffaria, nonché di programmazione della futura fatturazione».

«La delibera – ha spiegato ancora l’Assessore Calabrò – ha tenuto conto delle esigenze, rappresentate al Tavolo di lavoro tecnico consumeristico istituito dall’Assessorato e riunitosi lo scorso 17 febbraio, di ridurre al minimo l’aggravio di spesa per gli utenti con la previsione di maggiori rate per l’acconto e di mantenere inalterato il costo del servizio».

«Il saldo della tariffa – ha dichiarato ancora l’Assessore – sarà corrisposto in tre rate a partire da ottobre a novembre ed in tale occasione sarà possibile fruire delle agevolazioni previste con la delibera di Giunta già approvata a dicembre dello scorso anno a favore delle famiglie numerose e con soggetti svantaggiati e per gli utenti che conferiscono in isola ecologica».