Scuole e traffico chiusi per Reggio in rosa, attendendo la tappa del Giro d’Italia

dal Comune di Reggio Calabria

La città di Reggio Calabria si prepara ad accogliere la 6° tappa del Giro d’Italia del centenario. L’arrivo dei ciclisti e di tutta la carovana che segue la corsa ciclistica internazionale più amata del Paese, è in corso. La  partenza di tappa infatti è fissata per le ore 11,30 di giovedì 11 maggio presso l’Arena dello Stretto di Reggio Calabria, mentre il Villaggio del Giro allestito presso il Lungomare Falcomatà accoglierà i visitatori dalle ore 9.00.

I ciclisti a seguito dello start, si muoveranno in passerella per salutare i cittadini e i tanti appassionati di ogni età. Il gruppo si dirigerà verso sud lungo la via Marina bassa, per invertire la direzione di marcia all’altezza del torrente Calopinace, proseguire sul Corso Garibaldi fino a Piazza Italia, per muoversi verso la Via Marina Alta. Dallo snodo di Largo Colombo il percorso continuerà  verso la parte nord della città: S. Caterina, Archi, Gallico e Catona.  Lasciata Reggio Calabria la tappa toccherà i principali centri della costa tirrenica del reggino fino all’arrivo alle Terme Luigiane nel cosentino.

Al fine di consentire il sereno svolgimento della manifestazione e la salvaguardia della pubblica incolumità nonchè della sicurezza pubblica, l’amministrazione comunale di Reggio Calabria ha predisposto provvedimenti di modifica alla circolazione e alla disciplina del traffico veicolare. Considerata tra l’altro l’eccezionalità dell’evento, il sindaco Giuseppe Falcomatà ha ordinato la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per giorno 11 maggio 2017 in tutto il territorio comunale.

E’ fissato divieto di sosta con zona rimozione dalle ore 5,00 alle 14,00 dell’11 maggio, nonché l’interdizione del transito veicolare dalle ore 15 del 10 maggio alle ore 18,00 dell’11 maggio nei tratti interessati dal percorso.  Le linee bus urbane ed extraurbane potrebbero subire delle modifiche di itinerari e di fermata, nonché deviazioni del traffico veicolare interesseranno gli automobilisti che accedono in  città dalla zona nord.

ph. di Marco Costantino