Malacrino: Reggio potrebbe essere la capitale italiana della cultura 2020

dal MArRC

«Il Sindaco Giuseppe Falcomatà valuti l’opportunità di candidare la città a Capitale italiana della cultura 2020». Il Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria lancia la proposta all’amministrazione comunale all’indomani della pubblicazione, sul sito del MiBACT, del bando per le città italiane.

«Sarebbe un’occasione straordinaria per rilanciare l’immagine di Reggio in tutto il Paese, del suo patrimonio artistico – culturale, di una storia millenaria raccontata anche dalle collezioni permanenti esposte al Museo – commenta il Direttore del MArRC.  Reggio città dei Bronzi, meraviglie del mondo classico che attirano in Calabria, ogni anno, migliaia di visitatori da ogni parte del mondo».

Le città interessate al bando avranno tempo sino al prossimo 31 maggio per inviare la manifestazione di interesse sottoscritta dal Sindaco al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, riportando i dati richiesti dalle linee guida. Entro il 30 giugno, invece, pena esclusione, le città candidate dovranno inviare un dossier di candidatura secondo le modalità previste dal ministero.

«Sarebbe davvero una sfida eccezionale, per citare le parole del Ministro Franceschini – continua Malacrino – che aprirebbe le porte alla diffusione di idee e progetti per la valorizzazione dei beni culturali e del nostro paesaggio, per promuovere la crescita del territorio, da un lato, e impegnare con stimoli nuovi le risorse intellettuali dei giovani calabresi e non solo».