Il programma dei 37mi Rumori Mediterranei di Roccella Jazz attende l’ok della Regione

da Stefania Parrone

La 37esima edizione del Festival Jazz Rumori Mediterranei si svolgerà nei mesi di agosto e di dicembre secondo quanto previsto dal progetto artistico richiesto di finanziamento nell’ambito del Piano di Azione e Coesione della Giunta Regionale della Calabria a sostegno della realizzazione di “eventi culturali storicizzati e grandi festival di rilievo internazionale”, con un progetto complessivo con durata triennale che s’intitola “La Rosa d’eventi”. L’edizione di quest’anno sarà orientata “Verso sud – scirocco” e includerà un omaggio al grande cantautore Rino Gaetano, di origine calabrese.

Il Comune di Roccella, come già avvenuto in occasione della scorsa edizione della manifestazione e dopo lo scioglimento dell’Associazione Culturale Jonica (avvenuto a seguito della scomparsa del suo Fondatore e Presidente senatore Sisinio Zito), sarà impegnato direttamente nella organizzazione dei concerti in programma.

I concerti della sessione estiva prenderanno il via da Reggio Calabria l’11 agosto e si concluderanno il 24 agosto al Teatro al Castello di Roccella Jonica. Per la prima volta, alcune performance saranno ospitate dalle sale dello splendido Palazzo Carafa e dall’interno della Chiesa Matrice, i due gioielli, appena restaurati, che formano il complesso architettonico ubicato sulla rocca che domina l’abitato di Roccella. A conferma di una tradizione ormai consolidata, la XXXVII edizione del Roccella Jazz Festival sarà caratterizzata da un cartellone ricco di nomi prestigiosi della scena jazzistica nazionale e internazionale e dallo svolgimento di numerosi eventi collaterali: un concorso per composizione, una mostra fotografica, delle Master Class per strumento tenute da musicisti di grande prestigio presenti alla rassegna, dei workshop incentrati sulla fotografia, la fonica e il cinema e dei seminari su temi specifici legati alla musica. Molte le produzioni originali, le prime assolute e le novità ricche di ‘appeal’, peculiarità che hanno reso celebre il Festival in tutto il mondo, come è testimoniato dall’attenzione che ogni anno gli dedicano Down Beat, nota rivista statunitense a diffusione mondiale, e l’ENIT (Ente Nazionale Italiano per i Turismo) che diffonde l’immagine dell’Italia nel mondo.

Il festival è interamente sostenuto da fondi pubblici, senza i quali la manifestazione non potrebbe avere avvio. Attendiamo, quindi, per ufficializzare il cartellone, gli esiti istruttori della domanda di finanziamento che, qualora dovessero premiare la proposta progettuale avanzata, consentiranno al Comune di far fronte agli impegni finanziari necessari alla realizzazione della manifestazione, forte della assoluta sua solidità finanziaria e della enorme efficienza amministrativa che ne fanno un modello gestionale riconosciuto in tutta Italia e che rappresentano una assoluta garanzia per tutti coloro che a vario titolo (musicisti, agenzie e fornitori di servizi) saranno coinvolti nel progetto.

     il Direttore Artistico Vincenzo Staiano
il Sindaco di Roccella Giuseppe Certomà