Dal 10 settembre il Castello Aragonese sarà dolce. Anzi, dolcissimo

da Apar

Da un’idea dell’ APAR (Associazione Pasticcieri provincia di RC) lo scorso febbraio nasce l’unione dei pasticceri Calabresi e Siciliani per la creazione di un dolce dello Stretto.

Lo spirito unitario delle associazioni APAR e Ducezio trova consenso nelle riunioni tecnico-operative che si sono svolte, nonostante le ferie estive, durante i mesi scorsi a cui hanno preso parte il Salvatore Farina, Angelo Musolino, Rosario Zappalà, Peppe Leotta, Fabrizio Scaramuzza, Antonello Fragomeni, Paolo Caridi, Antonino Pirrello, Paolo Macheda e Lillo Freni e il presidente dellAssociazione Incontriamoci Sempre, Pino Strati, per definire tempi e termini organizzativi per il tanto atteso evento “dolce dello stretto” che si svolgerà il prossino 10 settembre nella cornice  magnifica del Castello Aragonese e della sua piazza.

La realizzazione e la presentazione della novità pasticciera, che ha lo scopo di unire simbolicamente le due sponde di Sicilia e Calabria, utilizzerà ingredienti che richiamano i profumi e le tradizioni dei nostri territori: bergamotto, gelsi, more, mandorle, fichi, pistacchi e miele, saranno pertanto la base del dolce dello stretto.
Grazie all’ospitalità della dott.ssa Scarcella e dei dipendenti dell’antico maniero, si è svolto un sopralluogo per organizzare nei dettagli l’evento che caratterizzerà l’attenzione dei cittadini e dei media, proprio nella seconda giornata delle feste mariane. “Grande soddisfazione per lo spirito unitario dell’iniziativa dei pasticceri Calabresi e Siciliani che saranno protagonisti alla cerimonia di premiazione dell’undicesima edizione del premio nazionale simpatia della Calabria 2017, in cui saranno insigniti illustri Calabresi che fanno onore alla nostra terra” dice Pino Strati, presidente di Incontriamoci sempre – e continua – “Le tre associazioni – APAR, Ducezio e Incontriamoci sempre- hanno messo in campo, per l´evento del 10 settembre prossimo, un´organizzazione puntuale che vedrà la cittá metropolitana di Reggio Calabria al centro di una iniziativa d’importanza nazionale che lega cultura e territorio all´arte pasticcera”.