Scarpinato si ritira, strada spianata per Cafiero de Raho alla Procura nazionale antimafia

Il Procuratore generale di Palermo Roberto Scarpinato ha ritirato la propria candidatura a procuratore nazionale antimafia. La decisione arriva alla vigilia del voto del plenum del Csm, che proprio domani ha all’ordine del giorno la nomina del successore dell’attuale procuratore, Franco Roberti, che va in pensione per raggiunti limiti di età. A questo punto domani il plenum non potrà che nominare l’unico candidato rimasto, il procuratore di Reggio Calabria Federico Cafiero de Raho, che già in Commissione aveva ottenuto il maggior numero dei voti.