Crolla muro di contenimento a Crotone, due operai morti

Due operai sono morti ed uno è rimasto ferito in un incidente sul lavoro avvenuto a Crotone. I tre, dipendenti di una ditta incaricata dei lavori di ristrutturazione della strada che conduce a Capocolonna, sarebbero stati travolti dal crollo di un muro di contenimento.

Si tratta di Giuseppe Greco, 51 anni, di Isola Capo Rizzuto, e Kiriac Dragos Petru, 35 anni, cittadino rumeno residente a Rocca di Neto. Un altro operaio, M.D.M., di 56 anni, anche lui di Isola Capo Rizzuto, è rimasto gravemente ferito ed è stato trasportato all’ospedale di Crotone: ha una grave frattura al bacino ed ha subito la rottura della vescica.

L’operaio è stato sottoposto a Tac ed è in attesa di essere trasferito all’ospedale di Catanzaro. Gli operai stavano lavorando all’eliminazione di alcuni vecchi manufatti sotto la strada per poter ampliare il lungomare. Il cantiere aveva riaperto da due giorni dopo la pausa pasquale. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno estratto dalle macerie gli operai e i carabinieri per i rilievi del caso.

Con l’incidente di oggi salgono a 154 le morti sul lavoro nel 2018. Tra gli ultimi casi, la morte di un operaio, travolto da un tir a Marghera (Venezia) e l’esplosione nell’azienda di mangimi a Treviglio, nel bergamasco, anche in quest’ultimo caso c’erano stati due morti.