Bombardieri nuovo capo della Procura di Reggio

È Giovanni Bombardieri il nuovo capo della procura di Reggio Calabria. Lo ha nominato stamane il plenum del Csm all’unanimità. Bombardieri, fino ad oggi procuratore aggiunto a Catanzaro, andrà a coprire il posto lasciato vacante da Federico Cafiero de Raho, dallo scorso autunno alla guida della Direzione nazionale antimafia.

Calabrese di Riace, in magistratura dal 1989 è stato giudice a Locri e successivamente pubblico ministero a Roma. Dall’aprile 2008 all’ottobre 2012 è stato assegnato alla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Roma, occupandosi, anche, di grosse indagini e processi sulla penetrazione nella città di Roma della criminalità calabrese e campana.

Successivamente il trasferimento in qualità di procuratore aggiunto a Catanzaro, dove, oltre a essere delegato per i reati di terrorismo, è stato coordinatore del settore dei reati contro la pubblica amministrazione e, per la Dda, dell’area tirrenica della Calabria, occupandosi, tra le altre, anche di molte operazioni che hanno riguardato il territorio lametino. In generale, nel corso della sua carriera, si è sempre occupato di procedimenti sulla criminalità organizzata.