‘Ndrangheta in Germania, la Procura di Costanza chiede il rinvio a giudizio per 11 italiani

La Procura di Costanza ha chiesto il rinvio a giudizio per 11 persone di nazionalità o origine italiana per collegamenti con la ‘ndrangheta e con la mafia siciliana, nell’ambito di un’indagine sulla criminalità organizzata svolta in collaborazione con inquirenti italiani. Al centro del’inchiesta, un traffico di droga, che risale agli anni fra il 2013 e il 2017. Nell’ambito dell’attività d’indagine sono stati sequestrati beni immobili del valore di 400 mila euro, e oggetti dal valore di 4,5 milioni. Uno dei coinvolti è accusato di tentato omicidio, per aver esploso dei colpi di pistola da una finestra, nel 2017, nel corso di una lite per la droga, nei pressi di Villingen-Schwenningen. Gli altri capi di accusa vanno dalle lesioni corporali, agli agguati incendiari, il furto aggravato, la falsificazione di documenti e il possesso di armi illegale.