“Un calcio alla ‘ndrangheta”: il 12 maggio triangolare a Cittanova

dal Comune di Cittanova

Sarà lo stadio comunale “Morreale – Proto” ad ospitare l’iniziativa “Un calcio alla ‘ndrangheta”, il triangolare di calcio che vedrà in campo tre selezioni di assoluto livello. La manifestazione, in programma sabato 12 alle ore 10, è organizzata dall’Associazione antiracket ACIPAC, con il sostegno del Comune di Cittanova, in collaborazione con le sigle sindacali della Polizia di Stato maggiormente rappresentative.
Si affronteranno la Nazionale Italiana Magistrati, la Nazionale Italiana Prefetti e una rappresentativa formata da esponenti del sindacato di Polizia e rappresentanti dell’Amministrazione Comunale di Cittanova. In un clima di festosa partecipazione interverranno studenti delle scuole cittadine di ogni ordine e grado, rappresentanze delle scuole calcio, tennis ed altre organizzazioni di volontariato e l’incasso delle offerte volontarie sarà devoluto in beneficenza.

L’obiettivo perseguito dagli organizzatori riguarda prioritariamente la volontà di promuovere percorsi finalizzati ad orientare i giovani verso i valori della legalità, educazione sportiva ed etica. La presenza di autorevoli rappresentanti dello Stato, di alti magistrati e dirigenti degli apparati di polizia intende testimoniare che non esistono territori in cui le istituzioni non sono presenti.

Anche una manifestazione sportiva può svolgere, in questo senso, un ruolo importante per dare segnali precisi rispetto all’impegno dello Stato a combattere battaglie per l’affermazione della legalità contro ogni forma di devianza, per il rispetto dei diritti e delle regole. Si intende così rafforzare il legame che deve necessariamente unire istituzioni e società per dare idealmente, come recita lo slogan scelto, “un calcio alla ‘ndrangheta”. Con questo spirito Cittanova si appresta a vivere una giornata di festa all’insegna dello sport, ma anche un momento importante di impegno civile.