Tredicenne violentata dal branco a Melito, sei condanne e due assoluzioni

Si è concluso con sei condanne e due assoluzioni il processo, celebrato in primo grado, per la violenza di gruppo ai danni di una tredicenne di Melito Porto Salvo, in provincia di Reggio Calabria.  Il collegio presieduto da Silvia Capone ha assolto Pasquale Principato e Daniele Benedetto. Queste le condanne: Davide Schimizzi condannato a 9 anni e 6 mesi e 8 giorni; Giovanni Iamonte condannato a 8 anni e 2 mesi e 8 giorni; Michele Nucera condannato a 6 anni e 2 mesi; Lorenzo Tripodi condannato a 6 anni; Antonio Verduci condannato a 7 anni; Mario Pitasi (il quale era accusato del solo reato di favoreggiamento personale) condannato a 10 mesi.

Nel settembre 2016 i Carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria svelarono gli abusi ai danni della ragazzina, all’epoca dei fatti ancora tredicenne. Il pm Francesco Ponzetta aveva invocato pene per complessivi 80 anni di reclusione.